S02E10 – Alice Orrù – Siamo inclusivi solo a parole?

L’inclusività passa anche attraverso l’utilizzo delle parole giuste per raccontarla e per metterla in atto. È un vero e proprio processo di cui ripercorriamo le tappe in questo nuovo episodio in compagnia di Alice Orrù, copywriter e traduttrice tecnica con il pallino per il linguaggio inclusivo e per i siti WordPress.

Alice mi racconta il suo percorso professionale, dalla laurea in economia al marketing digitale, passando successivamente all’applicazione dello studio delle lingue per il supporto clienti di una clinica di riproduzione assistita spagnola e poi a livello tecnico per una startup che sviluppa plugin.
Una storia lavorativa varia ma con un fil rouge che l’ha predisposta all’ascolto, al confronto e all’importanza dell’empatia, provando a immaginare sempre che cosa sentono le persone quando approcciano una determinata situazione, che sia un’esperienza o un prodotto.

Nell’episodio 10 della seconda stagione capiremo insieme come scrivere e descrivere, come applicare la culturalizzazione, come abbattere le etichette e i nostri bias internalizzati, chiarendo cosa evitare per rendere il nostro linguaggio finalmente “rispettoso”.

Buon ascolto con “Siamo inclusivi solo a parole?”

 

Se ti va di farci sapere cosa ne pensi, scrivici sui nostri canali social o invia un vocale su Anchor.

Stiamo inaugurando il canale Telegram di NOIS3 about Design, ci raggiungi?

 

 

RIFERIMENTI

 

Differenza tra Copywriter e UX Writer – Secondo il punto di vista di Alice Orrù “Con Copywriting intendiamo tutto il lavoro con le parole che ha un obiettivo di marketing, come vendere, convincere, coinvolgere, raccontare storie. Con UX Writing intendiamo un utilizzo delle parole meno empatico, quasi un lavoro più chirurgico che accompagna una persona nella sua esperienza di fruizione di un prodotto digitale – in senso lato può essere anche fuori dal digitale – in un cammino verso un obiettivo definito. La differenza principale è tutta nel modo in cui scegliamo le parole”.

 

 

cPanel – È uno strumento di controllo grafico per la gestione e l’amministrazione di siti internet e web hosting.

 

 

Culturalizzazione – Unire il contenuto al contesto per estendere il più possibile il numero di persone da raggiungere.

 

 

Il libro consigliato da Alice – “Cross cultural design” di Senongo Akpem, edito da A Book Apart.

 

 

Senongo Akpem – Sito personale

 

 

Inclusive Design – Microsoft

 

 

Fabrizio Acanfora – Sito personale

 

 

Chimamanda Adichie – Ted Talk

 

 

Parlare civile – Il sito

 

“Da vicino nessuno è normale” – Cit. Franco Basaglia